arrow  Newsletter FIMP Toscana n° 223 - 14 dicembre 2015 -Sciopero

Cari Colleghi,
mercoledi 16 pv tutte le categorie dei medici italiani hanno proclamato una giornata di sciopero che, per le caratteristiche e le motivazioni, assume una particolare importanza, come è stato comunicato nelle ultime settimane dal nostro Presidente in più occasioni.
In occasione di uno sciopero il Pediatra di Famiglia, ai sensi della legge 146/1990 modificata ed integrata dalla legge 83/2000 e successive modificazioni e integrazioni e come previsto dall’Art 31 dell’ACN, è tenuto ad erogare esclusivamente le prestazioni considerate indispensabili.
Pertanto, in base a quanto previsto dalle normative vigenti, le modalità operative della giornata di sciopero del 16 Dicembre, sono le seguenti:
1) totale chiusura degli Ambulatori dalle 8 alle 20;
2) effettuazione dell’Assistenza Domiciliare Integrata eventualmente attivata per soggetti con patologie croniche;
3) effettuazione di Assistenza domiciliare programmata a soggetti terminali;
4) effettuazione delle visite domiciliari, ritenute urgenti dal Pediatra, recepite dalle ore 8 alle ore 10.

Le prestazioni indispensabili descritte ai punti 2), 3) e 4) sono compensate con il 40% della quota giornaliera prevista, come definito dall’Accordo Regionale.
Tutti gli altri compiti, previsti dall’ACN e dagli Accordi Regionali, sono sospesi in occasione di uno sciopero, in particolare l’apertura dell’ambulatorio ed eventuali contattabilità telefoniche collegate all’apertura degli studi o aggiuntive.
Certo di una compatta adesione della Pediatria di Famiglia allo sciopero, vi allego di nuovo la locandina da apporre negli studi.

Colgo l’occasione per inviare a voi tutti ed alle vostre famiglie i miei più sinceri Auguri di Sereno Natale
Paolo Biasci
Segretario Regionale FIMP