arrow  Newsletter FIMP Toscana n° 235 - 26 aprile 2016 - richiesta di collaborazione M-CHAT 23

Cari colleghi,
ricordo a tutti che l’anno passato abbiamo fatto uno studio epidemiologico sulla M-CHAT 23 per la diagnosi precoce dei disturbi dello spettro autistico. Ringrazio tutti coloro che hanno partecipato inviando le M-chat effettuate; i risultati di questo studio, che interessava i bambini nati nel 2012, sono stati presentati al nostro Congresso Regionale a Lido di Camaiore lo scorso ottobre.
Ricordo i numeri per chi non avesse partecipato: hanno collaborati 251 pediatri di famiglia (60% del totale), M-chat effettuate 13.503, M-chat “a rischio” 147, M-chat confermate dal secondo livello 39. Come potete vedere i numeri sono di notevole importanza, proprio per questo lo studio ha avuto risonanza anche a livello nazionale perché è stato presentato sia al Congresso Nazionale FIMP a Roma che a Bari al Congresso “Gli Argonauti”.
Quest’anno vogliamo ripetere lo studio sui bambini nati nel 2013 per questo chiedo la partecipazione di tutti. Ricordo che estrarre le M-chat effettuate sia da Infantia che da Junior Bit è facilissimo e ci vogliono due minuti. La procedura è stata presentata alla Convention 2016 ed è pubblicata sul sito della Fimp Toscana ( www.fimptoscana.org ), ma per comodità vi allego i relativi file. Per quanto riguarda il file di Junior Bit le modalità di estrazione delle M-chat le trovate a pag. 10 e 11, mentre per Infantia a pag 13.
Riceverete una mail dal vostro segretario provinciale alla quale dovrete rispondere con tre dati semplicissimi:
1) numero di M-cat effettuate ai bambini nati nel 2013,
2) numero di M-caht “a rischio”,
3) numero di M-chat confermate dal secondo livello come disturbo dello spettro autistico.
saluti a tutti e grazie a chi darà il proprio contributo
Stefano Castelli