arrow  Newsletter FIMP Toscana n° 282 - 01 ottobre 2018 Delibera Verifica e gestione inadempienti obbligo Vaccinale

Carissimi
In temo vaccinazioni obbligatorio in settembre la Regione Toscana ha emanato una Legge Regionale ed una delibera sulla verifica e il recupero degli inadempienti all’obbligo
Con la Legge Regionale 51 del 14/9/2018 la Regione Toscana ha confermato che gli obblighi vaccinali prescritti dalla normativa statale costituiscono requisiti per l’iscrizione ai nidi d’infanzia, ai servizi integrativi per la prima infanzia e alle scuole dell’infanzia.
Con la Delibera 1056 approvata dalla Giunta Regionale il 24 Settembre 2018, La Regione Toscana fornisce le indicazioni operative per una gestione uniforme sul territorio regionale della verifica dei soggetti che non risultano in regola con l’obbligo scolastico e del relativo percorso di recupero, normando anche le modalità di presentazione e verifica delle autocertificazioni.
La Delibera Regionale 1056/2018, non si limita al controllo delle vaccinazioni obbligatorie per la frequenza scolastica, ma da indicazioni alle Aziende per una verifica della copertura di tutte le vaccinazioni previste dal Piano Nazionale Vaccini.
La Delibera interessa il Pediatra di Famiglia per quanto riguarda le certificazioni di esonero e gli accertamenti sierologici.
• Per il rilascio di certificazioni di condizioni cliniche che controindicano in modo definitivo o temporaneo la vaccinazione, il Pediatra di Famiglia deve fare riferimento a quanto previsto dalla Guida alle controindicazioni.
• Quando sono in corso accertamenti, il Pediatra potrà rilasciare un certificato che attesti il “differimento della vaccinazione per un periodo definito per approfondimento del caso clinico".
• L’esonero dall'obbligo di vaccinazione in caso di immunizzazione a seguito di malattia naturale, può essere comprovata in due diversi modi, tra loro alternativi:
- presentando copia della notifica di malattia infettiva effettuata alla ASL dal medico curante
- presentando attestazione di avvenuta immunizzazione a seguito di malattia naturale rilasciata dal Pediatra di Libera scelta del SSN, anche a seguito dell’effettuazione di un'analisi sierologica che dimostri la presenza di anticorpi protettivi;

• La prescrizione della valutazione del titolo anticorpale per patologie soggette a vaccinazione obbligatoria, deve essere eseguita solo quando si ha consapevolezza di avvenuta malattia (non notificata), e limitatamente alle malattie che conferiscono immunità permanente (morbillo, parotite, rosolia, epatite B e varicella
Solo per queste malattie si potrà certificare l'esonero sulla base del dato sierologico.
Gli accertamenti sono a totale carico dell'assistito e non possono essere usati codici di esenzione.
• Non è giustificato richiedere l’accertamento sierologico dopo una o più dosi vaccinali, al fine di non completare il ciclo vaccinale previsto.
• Solo in caso di reazioni avverse importanti alle prime dosi vaccinali, sarà possibile richiedere il test sierologico. In questo caso l'accertamento sarà richiesto dal servizio vaccinale e sarà gratuito.

• Poichè non sono disponibili in commercio i vaccini monovalenti contro morbillo, rosolia e parotite, l'eventuale immunità verso una o due delle tre malattie non esonera dalla esecuzione della vaccinazione trivalente MPR (morbillo-parotite-rosolia).
Infatti, come precisato dalla Circolare del Ministero della Salute del 16-8-2017, "la vaccinazione nei soggetti che hanno già contratto la malattia non è controindicata”.

Anche se non è riportato nella Delibera, ricordo che:
1. è consigliabile non rilasciare certificati di prenotazione della vaccinazione, in quanto il Pediatra di Famiglia non ha attese lunghe e la tale certificazione può essere utilizzata impropriamente dai genitori.
2. non sono previsti esami prevaccinali che non vanno effettuati anche se richiesti con Raccomandata A/R,

Vi allego:
La sintesi della delibera riguardo alla verifica e recupero degli inadempienti all’obbligo vaccinale

Nel sito della FIMP Toscana nella sezione Vaccini /Leggi Circolari e Delibere trovate il testo della Legge regionale e la Delibera con l’allegato
Mentre nella sezione Vaccini/Documenti trovate la guida alle controindicazioni 2018